Creare siti web con Wordpress

Guida pratica per realizzare ottimi siti con uno dei CMS più diffusi

WordpressNel panorama odierno scovare un CMS che possa fare al caso nostro è complicato. Tra Joomla!, Drupal, nopCommerce spicca sicuramente WordPress.
La sua forza risiede senza ombra di dubbio nella semplicità, nella completezza di plugin e template che si possono trovaree nella gestione degli utenti.

In linea generale la soluzione nell’utilizzare un CMS come wordpress risiede principalmente sulla scelta consapevole di fornire al cliente un prodotto completo e pre-configurato sgravando il lavoro di programmazione e concentrandosi sui contenuti e sul SEO per aumentare la SERP del sito stesso.

Installiamo wordpress in 3 semplici passaggi

La prima cosa da fare è scompattare l’ultima versione disponibile di wordpress localizzata in italiano sulla root dove risiedono i nostri siti web. A questo punto creare il database MySql che verrà agganciato a WordPress.

Wordpress installazione
Step 1 d’installazione

 

Il primo step richiede alcuni parametri base quali il nome del db di MySql che abbiamo creato in precendenza, il nome utente del db e la password dell’utente stesso. Oltre a questo richiede anche il nome o l’indirizzo dell’host del servizio MySql e questo dipende da come avete configurato il servizio sul vostro server. Il prefisso della tabella può essere variato ma il mio consiglio è quello di lasciarlo così com’è.

Wordpress installazione 2
Quasi finito

 

Abbiamo quasi concuso, ultimi semplici passi: Il titolo del nostro sito, nome utente e password (sarà l’amministratore di wordpress) e e-mail. Ok ora wordpress è funzionante al 100%.

Wordpress installazione 3
Benvenuti in WordPress!

La bacheca

Appena entriamo in wordpress, tipicamente l’indirizzo è http://www.tuositowebdiprova.it/wp-admin/, abbiamo la possibilità d’avere sotto controllo tutte le funzionalità del CMS. Possiamo vedere quante pagine abbiamo pubblicato, quanti articoli e quanti utenti si sono iscritti al nostro sito/blog sempre che abbiamo abilitato la possibilità di iscrizione.

La bacheca di WordPress
La bacheca di WordPress

 

Come possiamo notare la bacheca si sviluppa in una miriade di menù più o meno utili all’utente standard. Vediamo in dettaglio i menu più interssanti.

Menù “Aspetto”

Questo menù ci da la possibilità di personalizzare l’aspetto del nostro sito scegliendo i temi che più ci piacciano, ce ne sono di gratuiti oppure possiamo dirottare la nostra attenzione su quelli a pagamento che troviamo su ThemeFuse per esempio. La scelta del tema è importante e va ben ponderata; questo non solo perché è l’immagine del nostro sito web ma anche perché in base ai temi che scegliamo possiamo avere diverse possibilità di integrazione degli stessi con funzionalità proprie del tema stesso.
Oltre alla scelta del tema possiamo personalizzare con l’apposito menù wordpress in velocità e senza perdere troppo tempo in fronzoli.
Altro passo importante è il posizionamento dei widget sulla sidebar del sito o nel footer, questo dipende molto dal template scelto. I widget non sono altro che applicazioni che richiamano funzionalità specifiche di wordpress quali ultimi articoli pubblicati, ultimi commenti, testo libero o social network quindi risultano essenziali per una buona stesura del layout del nostro sito.
Sempre da “aspetto” possiamo anche scegliere come configurare il menù del sito e come organizzare la sua struttura. Possiamo creare un menù top o footer o altre tipologie che dipendono sempre dal template scelto.
In fine wordpress ci da la possibilità di modificare i file php di wordpress per personalizzarlo ulteriormente.

Menù “Pagine”

Questo è il menù che ci consente di produrre e scrivere i contenuti del nostro sito web. Possiamo scegliere quando scriviamo una pagina se questa deriva da una pagina padre e quindi riuscire a categorizzare meglio la struttura dei link del nostro sito per avvantaggiarci in un secondo momento nell’indicizzazione su Google o Bing. Inoltre possiamo inserire immagini e quant’altro per ottenere un effetto gradevole della pagina stessa.

Menù “Articoli”

WordPress nasce come blog, quindi è naturale trovare questo tipo di menù. Possiamo pensarlo come un contenitore di articoli (esempio l’articolo che state leggendo in questo momento) oppure lo possiamo vedere come un contenitore di news della nostra attività. In ogni caso va sempre tenuto presente che gli artigoli devono essere inseriti in una categoria e sarebbe inoltre buona cosa assegnare a questi dei Tag utilizzando l’apposita finestra sulla destra dell’editor testuale. I Tag infatti hanno un’importanza fondamentale per una buona indicizziazione e per collegare i propri articoli/news tra loro.

Menù “Plugin”

Questa sezione è importantissima perchè ci permette di aggiungere funzionalità al nostro CMS. Per esempio si potrebbero inserire plugin per velocizzare il sito quali WP Super Cache per creare una cache direttamente sul sito e quindi presentare quella ai nuovi utenti così da risparmiare meno banda e rendere wordpress più veloce oppure usare Akismet che serve per eliminare l’odiatissimo spam dai commenti dei nostri articoli.
Insomma di plugin da provare ce ne sono a bizzeffe, l’importante è non intasare il nostro CMS con troppi plugin altrimenti probabilmente lo rallenteremmo e basta.

Menù “Utenti”

Gestire i permessi e i ruoli per i singoli utenti è importante e in questa sezione possiamo fare un pò di tutto, dal creare un utente a bloccarne uno troppo rognoso. Inoltre si possono installare plugin interessanti per la gestione dei ruoli combinata alle pagine del sito per far vedere certi contenuti solo a chi vogliamo noi.

Conclusione

Avere uno strumento potente come wordpress è utile ed indispensabile per generare e distribuire contenuti online che siano digeribili ed indicizzabili dai motori di ricerca. Inoltre va considerata anche la semplicità estrema nell’utilizzo di wordpress che rende tutto più semplice e divertente.
In attesa della versione 4 del framework vi saluto sperando che questa mini guida vi sia stata di aiuto.

Post Correlati

Comments (1)

[…] ieri su questo articolo illustravo come installare e configurare wordpress. Oggi hanno rilasciato, dopo un testing di due […]

Leave a comment

otto + 19 =