E-commerce: il tasso di abbandono del processo d’acquisto

Capiamo come analizzare il flusso di utenti e se il nostro e-commerce funziona al meglio

Per capire se un e-commerce funziona e porta introiti non basta considerare il numero di visitatori unici che accedono al sito web. Rimane importante la portata giornaliera di visitatori ma non basta per comprendere se la strategia di webmarketing abbia effettivamente portato i frutti sperati al cliente.

L’importanza di focalizzare i veri dati utili

Se abbiamo una media visita giornaliera di 1000 utenti al giorno solo sulla homepage del nostro sito poco ci importa per capire se l’e-commerce funzioni o meno. Dobbiamo concentrarci per prima cosa su due pagine che ci forniranno l’indicazione corretta e precisa sul tasso di abbandono del nostro processo d’acquisto. A noi fondamentalmente ci interessa sapere quante visite uniche ha prodotto la pagina del carrello acquisti e quanti visitatori unici hanno transitato nella pagina di conferma ordine. Quindi facendo un’ipotesi ci interesserà intercettare i dati nella pagina www.e-commerce-esempio.com/carrello/ e www.e-commerce-esempio.com/conferma-ordine/.

Come fare per intercettare i dati?

Abbiamo a disposizione due vie. La prima è attrezzarsi con un software d’analisi per verificare il numero di visite associate ad un IP in modo da intercettare i dati dei visitatori unici. La seconda è lavorare con Analytics e adWords per calcolare le conversioni sulle nostre pagine.
In entrambi i casi i risultati saranno reali e quindi ci porteranno ad un’analisi effettiva e oggettiva del tasso d’abbandono.

Calcoliamo il tasso d’abbandono

Acquisiti i dati, che saranno esplicati in un periodo lungo di tempo (più lungo è meglio è, così da avere un andamento statistico il più realistico possibile), andremo a fare il calcolo vero e proprio. Utilizziamo un esempio per comprendere al meglio il processo statistico: diciamo di aver ricevuto 1340 visite uniche sulla pagina del carrello (V1) e 723 visite uniche sulla pagina della conferma d’ordine (V2). A questo punto faremo il calcolo con la seguente formula:

(V2 * 100) / V1

Il risultato che otteniamo dal calcolo è di 53,9%, non andiamo a valutare se è buono o meno in quanto dipende da diversi fattori (tipo di brand, marginalità di guadagno, ecc…). In linea generale possiamo quindi valutare se un sito web, visite di pagina prodotti a parte, rende o meno.

Post Correlati

Leave a comment

1 + dieci =